Torri di fumo. Una storia di Trieste

In offerta!

Eugenio Belgrado

Torri di Fumo. Una storia di Trieste

Seconda edizione.
Pagine 96 b/n, brossura, formato 17×24 cm, € 12,50
anno di pubblicazione 2012, ISBN 978-88-96971-13-0.

Tra il 29 ed il 30 Aprile 1945, vista la disfatta, la guarnigione tedesca di alla Risiera di San Sabba si ritira completamente dal campo, lasciandolo sguarnito e liberando i prigionieri ancora vivi. Il forno crematorio viene fatto esplodere quella stessa notte, per lasciare meno tracce possibili degli agghiaccianti fatti avvenuti nello stabilimento.

Una delle pagine più tristi della storia italiana si consuma tra le alte mura della risiera triestina di San Sabba dove il comando tedesco decide di seguire le scellerate direttive dell’operazione Reinhardt.

  • Autore/i: Eugenio Belgrado
  • Pagine: 96, BN
  • Formato: 17x24cm
  • Allestimento: Brossura filo refe
  • Edizione: Seconda
  • Lingua: Italiano

12,50 10,63

Disponibile

Descrizione

Descrizione

Eugenio Belgrado

Torri di Fumo. Una storia di Trieste

Seconda edizione.
Pagine 96 b/n, brossura, formato 17×24 cm, € 12,50
anno di pubblicazione 2012, ISBN 978-88-96971-13-0.

 

Una delle pagine più tristi della storia italiana si consuma tra le alte mura della risiera triestina di San Sabba dove il comando tedesco decide di seguire le scellerate direttive dell’operazione Reinhardt.

Tra il 29 ed il 30 Aprile 1945, vista la disfatta, la guarnigione tedesca di alla Risiera di San Sabba si ritira completamente dal campo, lasciandolo sguarnito e liberando i prigionieri ancora vivi. Il forno crematorio viene fatto esplodere quella stessa notte, per lasciare meno tracce possibili degli agghiaccianti fatti avvenuti nello stabilimento.

Sullo sfondo di questa grande Storia, l’autore ci racconta una storia, minore, di un’amicizia straziata dagli eventi. E con questa storia minima, Belgrado ci porta per mano nella descrizione dei giorni che precedono e in quelli che vedranno l’orrore che attanagliò la città. Ci porta a frequentare i luoghi, le persone, l’insostenibile clima politico che precede l’occupazione tedesca e infine l’assurdo della detenzione sotto l’allucinata e criminale razionalità dell’ideologia nazista.

Eugenio Belgrado nasce a Pordenone nel 1991. Da sempre appassionato di fumetti, entra all’età di dodici anni nel gruppo amatoriale 5%&Fanzi, dove ha occasione di conoscere Paolo Cossi e Vincenzo Bottecchia. Segue anche spesso con interesse iniziative e corsi distinguendosi in vari concorsi fumettistici. Diplomatosi in Discipline Pittoriche al Liceo Artistico Statale di Treviso, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Venezia, indirizzo Grafica d’Arte. Attualmente risiede tra la città lagunare e Polcenigo, in Friuli Venezia Giulia. 

 

Leggi l’anteprima