Reading Galera – Oscar Wilde, Lucrèce

Rading Galera, cover

Traduzione di Luca Forestani
Introduzione di Giuseppe Palumbo

A seguito della bancarotta e dell’accusa di pederastia, nell’anno 1895, Oscar Wilde fu condannato a due anni di lavori forzati che scontò presso il carcere di Reading. Profondamente segnato da quest’esperienza che ne compromise la salute, portandolo a una morte precoce a pochi anni dal suo rilascio, il poeta compose The Ballad Of Reading Gaol. Un poema dalla forte componente sociale che chiama alla riflessione sul significato della giustizia, del perdono, del senso di alienazione dei carcerati e dei carcerieri ma soprattutto sulla stessa pena di morte. A Reading, infatti, Wilde fu testimone dell’impiccagione di Charles Thomas Wooldridge.
La stigmatizzazione morale e giudiziaria di Wilde è stata spesso accompagnata da una critica letteraria che fatica ad attribuirgli un qualche talento poetico. Reading Galera è raramente annoverato fra i capolavori di Wilde eppure ha anticipato uno stile e un temapoi ripreso nel Novecento, specie nelle ballate di cantautori francesi e italiani, tra cui il De André de La Ballata del Michè e La Ballata degli Impiccati; inoltre, se vi addentrerete nel suo contenuto, scoprirete alcuni passi che sembrano anticipare visioni delle pagine più nere della Storia del secolo scorso.

Prendere una lepre

Prendere una lepre.
La nuova scienza in cucina e il corretto nutrimento dell’anima

Manuale pratico per gli amanti degli animali veloci e di quelli lenti – compilato da Biagio Bagini et fienmente illustrato da Giuseppe Palumbo


Finalmente un libro che svela i segreti culinari del famigerato e misterioso “terzo cuoco” – o “terzo assistente” – del celebre autore de La scienza in cucina. Con questo volume, non a caso intitolato “La nuova scienza in cocina e il corretto nutrimento dell’anima”, il vegetarismo trova finalmente la sua sottile rivalsa nei confronti dei carnivori e lo fa toccando punte di altissimo buon gusto e indescrivibile poesia.
Potrete così finalmente gustare le personalissime ricette del “terzo cuoco”, come quella della lepre in umido, del cinghiale stufato o del tacchino ripieno, ripetutamente e senza rimorsi nei confronti dei vostri amici animali.
Ricette tutte personalmente e stoicamente testate da Biagio Bagini e finemente illustrate a secco da Giuseppe Palumbo.


Insegui la “Lepre” su

Uno si distrae al bivio. La crudele scalmana di Rocco Scotellaro

Uno si distrae al bivio. La crudele scalmana di Rocco Scotellaro

Quella di Rocco Scotellaro per la vita è stata un’infatuazione violenta, una scalmana che l’ha portato a consumarsi prima del tempo, a soli trent’anni. Uno si distrae al bivio è ritenuto il suo primo racconto, eppure di tutte le poesie, di tutti i racconti, è quello che lascia il sapore più intenso, scritto in un italiano nuovo, appassionato, vivo.

Neanche ventenne, Scotellaro descrive la vita, le ansie, i chilometri, i treni di un giovane uomo, Giorgi Ramorra, suo doppio, a caccia di donne, a caccia di futuro, a caccia di senso da cucire addosso alla vita. Ma quando arriva il momento di operare una scelta, di farsi bruciare da una decisione, lì la vita prende, crudele, il suo corso e la storia può ricominciare.

Nell’adattamento viscerale di Giuseppe Palumbo, la figura, oltre che la scrittura di Rocco Scotellaro, torna a vivere anche nel ricordo di persone che ne condivisero in parte il percorso esistenziale e di autore. In una piccola appendice, a metà strada tra saggio illustrato e graphic journalism, Palumbo rievoca il suo personale percorso di studio sulle opere dello scrittore di Tricarico e mette in luce il segno di presenze come quella di Rocco Mazzarone e di Franco Palumbo, a cui tanto deve la Lucania del Novecento.

Leggi anteprima online

Segui la “comunità al bivio” su

Fiabe e favole in Basilicata quando di lì sono passate

Copertina di Giuseppe Palumbo

Gli uomini hanno sempre viaggiato, si sono sempre spostati: per 100 che si fermavano a costruire villaggi, almeno altri 100 partivano per scoprire nuove terre. Un po’ per necessità, un po’ per la curiosità di scoprire cosa ci fosse oltre le montagne o le colline o il mare o l’orizzonte che vedevano tutti i giorni. I 100 che si fermavano imparavano a conoscere l’ambiente che abitavano, e a trasformarlo, inventavano un linguaggio che diventava ogni giorno più ricco di suoni e di parole; e inventavano delle storie che ogni sera intorno al fuoco raccontavano ai più piccoli. Ma anche i grandi erano molto contenti di ascoltare. I 100 che si mettevano in viaggio scoprivano altri ambienti, e strada facendo vedevano tante cose, e arricchivano le loro conoscenze, e trasformavano anche loro il linguaggio, e portavano con sé le storie che avevano inventato, e quelle che avevano ascoltato lungo il cammino, e ne inventavano di nuove.
Le fiabe vengono da molto lontano, non si sa da dove e non si sa da quale tempo ma di certo risalgono al principio della storia di noi uomini, quando tutto è cominciato. Sono arrivate sino a noi perché qualcuno le ha raccontate e qualcuno le ha ascoltate e poi le ha raccontate a sua volta ad altri che  hanno ascoltato.
Le fiabe di bocca in bocca, di orecchio in orecchio, hanno fatto il giro del mondo e chissà quante volte dall’inizio dei tempi.

Chi siamo

Lavieri è nata nel 2004 e fin dagli esordi si è proposta in settori apparentemente lontani quali la Letteratura, i libri per l’infanzia e il fumetto. Libri nati da diversi interessi e competenze ma uniti da uno sguardo comune sul mondo e l’editoria – quello proprio dell’editore – teso a diminuire la distanza tra la letteratura, come canonicamente intesa, e le sue forme illustrate.
La cosa migliore per conoscerci è consultare il nostro catalogo.

La letteratura Lavieri, proposta attraverso la collana Arno e la collana Autrement annovera alcuni dei maggiori autori del XX secolo, quali Arno Schmidt, Walter Kempowski, Hans Henny Jahnn, Claude Simone, Emmanuel Bove.

Lavieri piccole pesti è la mini etichetta dedicata all’infanzia: una produzione leggera e divertente, che vuole essere un aiuto per affrontare (e non evitare) le avventure della vita quotidiana. La predilezione per l’ironia e l’originalità ha portato dunque a libri calibrati per i più piccoli ma da godere a tutte le età.
Rappresentativi di questa sezione sono libri come I collezionisti, Prendere una lepre, Appunti di Geofantastica, Il gatto stregato, La mamma ha un bambino nella pancia, Le avventrure del signor Don chisciotte della mancia.

Nell’ambito del fumetto e delle graphic novel Lavieri si è segnalata subito con un premio Anafi per aver portato in Italia una selezione di autori stranieri (Arkas, Galvao, Sonny Liew) e valorizzato alcune promesse del panorama italiano come Paolo Cossi, Andrea Scoppetta, Gianluca Maconi, Alessandro Rak, Davide Pascutti ed Erika De Pieri.

A pochi anni dalla sua fondazione il marchio ha raccolto già numerosi consensi tra i critici e gli operatori del settore, nonché tra il pubblico che, specie nelle fiere, risponde positivamente alla piccola selezione di titoli che ogni anno viene proposto.

Per vederci con gli occhi degli altri puoi sfogliare la nostra rassegna stampa.


Riconoscimenti

Premio LetteraturaRagazzi di Cento (3° premio alla 36a edizione)

Con il libro Prendere una lepre di Biagio Bagini e Giuseppe Palumbo.


Premio Micheluzzi – Comicon Napoli

Premio Micheluzzi come miglior storia breve 2014 per il libro Uno si distrae al bivio. La crudele scalmana di Rocco Scotellaro, di Giuseppe Palumbo.


Premio Stephen Dedalus-Pordenonelegge

Il 2010 vede:

Marco Ceriani con Memorirè

Ulrike Draesner con Viaggio obliquo nella sezione poesia

Hans H. Jahnn con 13 storie inospitali per la sezione opere tradotte.

Il 2009 vede:

Gherardo Bortolotti con Tecniche di basso livello (sezione altre scritture)
e il primo premio di Specchi neri di Arno Schmidt (sezione narrativa straniera).


Premio Goethe-Institut miglior traduzione italo-tedesco

Premio Italo-tedesco per la traduzione letteraria (bandito dal ministero tedesco affari esteri in collaborazione con i Goethe-Istitut)

Dalla vita di un Fauno, di Arno Schmidt, vince la prima edizione del premio per la traduzione di Domenico Pinto.  Premio indetto dal Goethe-Istitut e dall’ambasciata tedesca a Roma.


Premio ANAFI 2007

“Per aver saputo con intelligenza esplorare un mondo a noi sconosciuto come quello del fumetto greco ed aver valorizzato un talento umoristico di grande vigore come Arkas, accostandolo in un catalogo di grande interesse ad autori italiani della forza di Paolo Cossi, all’Editore Lavieri”.


Finalista al premio “crescere con i libri”, Torino.

Con il libro La mamma ha un bambino nella pancia di Luana Vergari e Simona Ciraolo.


Premio Mariele Ventre

2009 La bottega dei sogni perduti di Manuela Salvi e Monica Auriemma è vincitore della 2a edizione del Premio Mariele Ventre” – narrativa 9-11.

2010 Menzione speciale alla collana I gattini

2010 Menzione speciale per il libro Un amico fantastico


Premio città di Cento

2010 – Finalista: La bambina singolare di Simona Ciraolo

2010 – Menzione speciale per Un amico fantastico di Roberto Lauciello


Premio Syria Poletti

2008 – 2° classicifato per Un amico fantastico di Roberto Lauciello

2009 – Menzione speciale per Io, nonno Carlo e la paura di Anna Baccelliere e Chiara Gobbo


Finalisti al premio Attilio Micheluzzi

2009 – Tafferuglio in paradiso di Gianluca Maconi

2011 – Malinky Robot di Sonny Liew (autore già finalista al premio Eisner)


Premio primavera del libro Città delle Palme – S. Vito dei Normanni

Menzione speciale per Sei mariti per una topina di Kerloc’h e Guibbaud


Ipermedium Comunicazione e Servizi

gestisce dal 1994  i cataloghi di Lavieri edizioni e Ipermedium libri.

Da oltre 10 anni provvede ai servizi di redazione, prestampa, stampa e distribuzione editoriale di pochi e selezionati clienti editori e molte piccole realtà associative e private.
Se vuoi conoscere tutti i nostri servizi oppurre esporre una particolare richiesta in ambito editoriale contattaci ai nostri recapiti oppure attraverso il modulo online.

Autori

Autore

Titoli

A

 
Albo, Pablo71 pecore
Arkas Voli Radenti
Montecristo
Tira Fuori l’animale che è in te
Kastrato
La vita oltre…
Auriemma, Monica La Bottega dei sogni perduti

B

 
Baccelliere, Anna Io, nonno Carlo e la paura
Bagini, Biagio Cappuccetto chi?
Ciccio B. Vomitor e altre storie

Prendere una lepre

I collezionisti
Barrie, James MatthewPeter Pan
Belgrado, Eugenio Torri di fumo. Una storia di Trieste
Campo Aquila Ovest
Benecino, Sara Paolo il sonnambulo  
La mia giornata
I miei Amici
Dispetti e scherzetti

Una gita in montagna
Benefico, GabrieleAndrè Dupin
Borges, EdgarLa contemplazione
Borghi, ValerioPaolo il sonnambulo (prima edizione)
Bosi Fioravanti, “the tree” StefanoIn scena
Bova, GabriellaTre generazioni in cucina
Bove, EmmanuelLa coalizione / Un Raskolnikov
Il presentimento
Bugané, Lucrezia (Lucrèce) Raperonzolo
Io dov’ero? il giorno in cui cadde il muro

Reading Galera     
Filomena non era bugiarda

C

 
Cammarata, AndreaDr. Dominio (in Omar Moss 1)
Calderone, CarmeloTaxo
Canè, CleliaGelo d’autunno a Quieta Radura
Cantone, Anna LauraI collezionisti
Caporaso, GianlucaI racconti di Punteville 
Appunti di Geofantastica
Catalogo ragionato delle Patamacchine
Carabelli, Francesca La fata delle bolle
Vorrei essere come…
Caracuzzo, GiancarloFavola del gabbiano bestemmiatore
Cardinali, Vanessa Carta Canta. Quando i fumetti diventano canzoni
Casella, MicheleCariclò alla ricerca del volo…
Casiraghy, AlbertoDetti aurei…
Catelli, Giovanni Diorama dell’Est
Cefalo, RosariaStoria dell’iceberg che affondò il Titanic
Ceriani, MarcoMemoriré
Ciraolo, Simona La giornata della bambina inconcludente
La mamma ha un bambino nella pancia
La bambina singolare

Il bambino carta carbone
Cima, Lodovica La mia giornata
I miei Amici
Dispetti e scherzetti

Una gita in montagna
Colautti, Sara E tu chi sei?
Collodi, CarloPinocchio
Conte, MariateresaPiccola Einstein e l’uovo misterioso
Cossi, Paolo Anarchia per erbe bollite
E tu chi sei?
La storia
di Mara

Lluis
Benedetta

Il mio Vajont
Il gatto stregato
Cossu, Giovanni Turritani

D

 
Dalisi, Luca La polvere dei miei stivali ovvero…
De Pieri, Erika La bambina cioccolato
Il castello scomparso in mare. L’incredibile storia di Ippolito Nievo Gedeone tigre in pensione
Il principe azzurro (ma proprio azzurro)

Pietro Savorgnan di Brazzà
Degl’Innocenti, Fulvia La coccinella senza puntini
La fata delle bolle
Del Prete, PaolaS.A.R.T.
La scoperta dei puk!
Desiato, PacoOmar Moss
In Trappola
Di Mauro, Enzo Il tempo che non venne
Di Mezzo, MarcelloL’ingegnoso signor don Chisciotte
Le avventure del signor don Chisciotte
In tutte le mie avventure
Campo Aquila Ovest
S.A.R.T.
L’ingegnoso signor don Chisciotte della Mancia (vol. unico)
Di Vittorio, PierangeloBazar Elettrico. Bataille, Warburg, Benjamin at work
Duonnolo, FrancescoLa basilica di S.Angelo in Formis
Draesner, Ulrikeviaggio obliquo
Ditaranto, FrancescoIo dov’ero? Il giorno in cui cadde il muro

E

 
Elliott, ClaudioStoria dell’iceberg che affondò il Titanic
Esposito, LuigiDetti aurei

F

 
Fabbreschi, MirkoCarta Canta. Quando i fumetti diventano canzoni
Feroldi, MassimilianoStoria di un piccolo re
Cariclò alla ricerca del volo
Come far volare un gatto
Filippini, FrancescoUn amore sulla testa
Forestani, LucaReading Galera
Freno, AngelaChe bello quando…
Frezzato, Massimiliano Il gatto sfigato (a)
Il gatto sfigato (b)
Il gatto stregato
L’uomo albero
La barca volante
La città delle cose dimenticate
Cappuccetto Rosso

Peter Pan
Peter Pan Artbook
FRABALU
Pinocchio

G

 
Gallerani, StefanoAlbacete
Galvão Absurdyum (Le cronache bizzarre di)
Il bambino senza TV
Giacomelli, FilippoUna famiglia perfetta
Giardina, GianfrancoLa visione di Mallet
Giordano, GiulioI Cruschi di Manzù
La visione di Mallet
Gobbo, ChiaraIo, nonno Carlo e la paura
Guerrieri, IreneLa casa stanca
Guibbaud, ChristianSei mariti per una topina
Guridi71 pecore

I

 
Iacolucci, Fabiana La grande fuga silenziosa

J

 
Jahnn, Hans Henny 13 storie inospitali

K

 
Kempowski, Walter Tadellöser & Wolff. Un romanzo borghese
Kerloc’h, Jean-PierreSei mariti per una topina
Khoury, SarahCiacio al Polo
Ciacio e il mare

Ciacio in amazzonia
Je t’aime

L

 
Lauciello, Roberto Un amico fantastico
Lagna Melania
Così non si fa!
Liew, SonnyMalinky Robot
Liscano, CarlosLo scrittore e l’altro
Liuzzi, FabrizioAndrè Dupin

M

 
Maconi, GianlucaYGGDRASILL. L’albero della vita
V.V.O. 1 – Monkey Business
V.V.O. 2 – Tafferuglio in paradiso
Manna, AlessandroBazar Elettrico. Bataille, Warburg, Benjamin at work
Marrone, GiannaIl principe azzurro (ma proprio azzurro)
Matricardi, Luca Questa non è la storia di Pinocchio
La coccinella senza puntini
Moia, Marcella Cappuccetto chi?
Monari, Manuela Così non si fa!
Montinaro, PinaNon ci capisco un’H

N

 
Nazzaro, SergioFavola del gabbiano bestemmiatore
Nine, CarlosPortoflio Aiaccio

O

 
Oliva, Pino Matera 21 settembre 1943
Olivotti, SergioAppunti di geofantastica
Otto e Rino (si voglion bene)
Catalogo ragionato delle Patamacchine
Lo Zoablatore. L’invenzione che cambiò la storia
La seconda arca

P

 
Pace, ManuelCarta Canta. Quando i fumetti diventano canzoni
Palasciano, MarcoProve tecniche di romanzo storico
Palumbo, Giuseppe La visione di Mallet
Bazar Elettrico. Bataille, Warburg, Benjamin at work
Uno si distrae al bivio. La crudele scalmana di Rocco Scotellaro
Prendere una lepre

I Cruschi di Manzù
Panizza, DavideLa ballata di Benty Breight
Pareschi, Daniela Aiaccio
Pascutti, Davide Pioggia
Pecchinenda, Gianfranco Essere Ricardo Montero
L’ultimo regalo
Pergolari, AndreaHa visto il montaggio analogico?
Perriello, Enzo Fiabe e favole in Basilicata quando di là sono passate
Petruccioli, RitaI racconti di Punteville
Pinto, Domenico Collana arno (a cura di)
Piselli, FortunataLa città. Studi in onore di Giovanni Persico
Pizzilli, GloriaUltracorpi
Pizzuto, AntonioSinfonia (1927)
Polizzo, “Paul Izzo” FrancescoIn scena
Pota, GiovanniPaolo il sonnambulo (prima edizione)
Pratesi, FrancescoDr. Dominio (in Omar Moss 1)
Pugliese, EnricoLa città. Studi in onore di Giovanni Persico
Pugliese, Marco Il mio Vajont

R

 
Rak, Alessandro Bye Bye Jazz
Zero or one
Reali, OtelloVorrei essere come…
Rescigno, CarloCarta archologica del Regio Tratturo di Morcone
Resli TaleSpunta
Rossi, Maurizio Mare Padanum
Ruotolo, FabioVita di Montagna… Secondo Natura
Petipò
Russano, MarcellaPaolo il sonnambulo
Russo, BiagioAiaccio

S

 
Salvi, Manuela La Bottega dei sogni perduti
Savinelli,  PaolaC’è un mostro nel bosco!
Simon, Claude Le Georgiche
Schmidt, Arno Dalla vita di un fauno
Brand’s Haide
Specchi neri
Scoppetta, Andrea Bye Bye Jazz
Zero or one
L’ingegnoso signor don Chisciotte
Le avventure del signor don Chisciotte

In tutte le mie avventure

L’ingegnoso signor don Chisciotte della Mancia (vol. unico)
C’è un mostro nel bosco!
Scornaienchi, Luca Bye Bye Jazz
Signorelli, AmeliaLa città. Studi in onore di Giovanni Persico
Sirano, Francesco In Itinere. ricerche di archeologia in Campania
Il teatro di Teanum Sidicinum
Sousanis, NickUnflattening. Il pensiero visuale e la scoperta della mente grafica
Sperduti, CarloFilomena non era bugiarda

T

 
Talarico, MauroMa come è fatto un lupo cattivo?
Trinca, Eleonora Il brutto anatroccolo
Tringali, Lucia Un amico fantastico

V

 
Vergari, Luana La mamma ha un bambino nella pancia
Una famiglia perfetta
Il bambino senza TV
Un amore sulla testa
Vitiello, Guido Dall’LSD alla realtà virtuale
Ha visto il monaggio analogico?
Vitti, GianfrancoAndrè Dupin
W 
Wilde, Oscar Reading Galera
Z 
Zaccaria, Anna MariaLa città. Studi in onore di Giovanni Persico

I cruschi di Manzù

I cruschi di Manzù, cover

Giacomo Manzù lavora alla Porta della Morte per la Basilica di San Pietro dal 1947 al 1964. Per lo scultore rappresenta l’occasione per mostrare al mondo la sua idea di pietà laica… per dare una forma coerente all’apparente caos che metteva insieme il suo essere comunista con il suo cristianesimo di umili origini. Fu una lavorazione lunga e sofferta, come anche la strada percorsa per ottenere l’incarico di realizzarla.
Pochi sanno però che quella porta bronzea, uno dei capolavori del maestro, probabilmente non si sarebbe mai fatta senza l’intercessione di don Giuseppe De Luca, un piatto di pasta e fagioli, e la complicità di pochi croccantissimi peperoni cruschi…
L’aneddoto tutto lucano, ricordato da Leonardo Sinisgalli ne La fo­glia ’mmesca – e da Giuseppe Appella che ha ispirato gli autori – è alla base della doppia opera presentata in questo volume, omaggio alle interconnessioni culturali.

Il volume è composto da due opere a fumetti a cui gli autori affidano una prova d’artista con i rispettivi e apprezzati stili. Nella prima parte Giordano narra del famoso incontro con un una narrazione classica ma con simpaticissimi “innesti” umoristici. La seconda parte ci proietta in una sorta di saggio illustrato in cui l’arte e la vita dello scultore Manzù si intrecciano con i pennelli del “maestro” Palumbo per fornirci delle pagine di assolutà originalità.

Carta Canta. Quando i fumetti diventano canzoni

Cosa lega Fortunello alla musica Rock? E Robert Crumb a Caparezza? Carta Canta intende raccontare la storia di un amore in apparenza impossibile: quello tra fumetto e musica, omaggiandola e ricordandone i risultati più riusciti e i suoi momenti salienti.
Una storia fatta di musicisti che disegnano, di fumettisti che suonano, di copertine di dischi a fumetti, di musica che celebra i comics e di comics che suonano musica, di aneddoti in bilico tra melodie e matite.

Il volume contiene il CD dei Raggi fotonici con i brani
1. Carta Canta (Raggi fotonici); 2. Hanno ucciso l’Uomo Ragno (883); 3. Fumetto (L. Dalla); 4. Kryptonite (I. Graziani); 5. Speedy Gonzales; 6. Meglio Topolino (E. Bennato); 7. Stress da lupo (G. Nannini); 8. Braccio di Ferro (S. Bersani); 9. Mari del Sud (S. Endrigo); 10. Freddo cane in questa palude (Ligabue); 11. Vil Coyote (E. Finardi); 12. Kaboom (Raggi fotonici).

A omaggiare i brani del disco 12 “guest stars” del mondo del fumetto: Paolo Eleutieri Serpieri, Lorenzo Ruggiero, Giuseppe Palumbo, Pino Rinaldi, Passepartout, Federica Salfo, Silver, Fabrizio Mazzotta, Lele Vianello, Alessandro Nespolino, Mauro Talarico, Sandro Dossi.